La Calabria mitica di Adele Cambria

La “decana” delle giornaliste italiane presenterà il 9 aprile a Reggio il suo ultimo libro In viaggio con la Zia

La copertina di

La copertina di “In viaggio con la Zia” (Città del Sole)

La grande scrittrice e giornalista Adele Cambria torna nella sua città per presentare al pubblico il suo ultimo romanzo, “In viaggio con la Zia”, edito da Città del Sole Edizioni. Un testo che, più di ogni altro, è legato alla sua terra, la Magna Grecia del mito in cui ritrova iscritta la propria storia e quella di tutte le donne che sono state al centro della sua intensa attività di giornalista e femminista.
L’incontro, organizzato in collaborazione con la Fondazione “Italo Falcomatà” e del Laboratorio Teatrale “Le Nozze”, è in programma martedì 9 aprile alle 17 nella sala conferenze del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria (via Tommaso Campanella 38/A – Palazzo Sarlo). Interverranno, insieme all’autrice, Rosetta Neto Falcomatà, Fortunata Pizzi, Tonino Perna. L’attrice Marilù Prati leggerà alcuni brani tratti dal libro.
Un viaggio alla scoperta della Dea, la divinità femminile primigenia del Mediterraneo incarnata nelle varie figurazioni del pantheon greco, in compagnia di una veterofemminista sessantottina e di due ragazzine quattordicenni degli anni 2000. È questo il nucleo narrativo di un romanzo che è allo stesso tempo diario di viaggio tra i luoghi della Magna Grecia di Calabria e Sicilia e racconto di formazione con incursioni nei tempi attuali, e che si dipana come riflessione sul ruolo della donna oggi. Una protagonista dalle molte sfaccettature, carica di una buona dose di autoironia, mostra alle sue giovani compagne la meraviglia del mito, inteso come archetipo delle immagini della psiche umana, chiave di lettura per capire meglio i complessi rapporti che in ogni epoca hanno avuto il maschile e il femminile.
Tessendo i suoi racconti con citazioni e letture, ma anche parlando apertamente di sesso e di metodi contraccettivi, l’autrice attraversa i luoghi segnati nel mito, nella tradizione e nella storia da figure di donne, dee, regine, ninfe, amazzoni, poetesse, in un suggestivo percorso che, tra i magnifici paesaggi di un sud di fine estate caldo e assolato, vedrà l’incontro anche con significativi personaggi che faranno da guida alle tre viaggiatrici.
Adele Cambria, pioniera del giornalismo femminile in Italia, figura di spicco del panorama culturale dal dopoguerra ad oggi, sceglie la formula del romanzo per ripensare in maniera originale la lezione delle lotte femministe degli anni Settanta. Un testo che ha ricevuto espliciti apprezzamenti da critici e lettori: «Il migliore tra i libri della Cambria» sostengono il critico Filippo La Porta e la scrittrice Dacia Maraini.
Adele Cambria, nata a Reggio Calabria, è una delle più grandi giornaliste italiane. Ha esordito nel 1956, firmando per “Il Giorno”, fondato e diretto da Gaetano Baldacci, e collaborando a “Il Mondo” di Mario Pannunzio. Ha lavorato per le maggiori testate nazionali, da “Paese Sera” a “La Stampa” a “Il Messaggero”, a “L’Espresso” di Arrigo Benedetti, e via via nel tempo, a “L’Europeo”, di nuovo al quotidiano “Il Giorno”, ancora a “Il Diario della settimana”, “Specchio della Stampa”, “Il Domani della Calabria”, “L’Unità”.
Ha collaborato alla Rai, realizzando trasmissioni sull’immagine televisiva della donna e sul Sud Italia. Pioniera del movimento femminista in Italia, ha diretto negli Anni Settanta la rivista “Effe”, il primo magazine del Movimento Femminista diffuso attraverso le edicole, ed è stata tra le fondatrici del Teatro “La Maddalena”. Ha collaborato dal 1969 fino al 1999 con “Noi Donne”.
Scrittrice e autrice di testi teatrali, ha pubblicato diversi libri di saggistica e narrativa, dedicati per lo più all’esplorazione dell’universo femminile. I suoi ultimi libri sono “Nove dimissioni e mezzo” (Donzelli, 2010) e “Istanbul. Il doppio viaggio” (Donzelli, 2011). (0070)

CORRIERE DELLA CALBRIA.IT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...