In Calabria si vive a lungo come in Giappone In tutta la regione oltre 500 i centenari

Una ricerca che è in corso presso l’Università della Calabria dimostra come i calabresi siano tra i più longevi al mondo al pari dei giapponesi dell’isola di Okinawa che detengono il record mondiale. Il dato dipende da diversi fattori ambientali e alimentari ma anche alcuni coincidenze genetiche consentono risultati straordinari

di ROSITA GANGI

 

COSENZA – Vivere bene e a lungo. Se l’elisir dell’immortalità non esiste, esiste però una certa predisposizione che porta i calabresi a detenere un record in tema di longevità. I fattori che ne determinano il successo sono oggetto di studi da parte di alcuni docenti e ricercatori del dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della terra dell’Università della Calabria. A capo di questo team c’è il professor Giuseppe Passarino al quale abbiamo chiesto se esiste un gene della longevità.«Lavoriamo da oltre 12 anni su questo tema insieme alla professoressa De Benedictis. Abbiamo innanzitutto cercato di mettere ordine nel metodo di studio, dato che fino ad allora la ricerca prevedeva la ricerca genetica su organismi modello (vermi, mosche e topi), mentre nell’uomo la ricerca era principalmente indirizzata sugli aspetti ambientali (dieta, cure mediche), ma si dava poca importanza alla genetica. E’ bene dirlo subito: il gene della longevità molto probabilmente non esiste. La genetica è un fattore importante nella longevità dell’uomo, ma incide per un 25%, per il resto dipende da fattori ambientali e dal caso».E il caso quanto incide?«Del restante 75%, metà dipende dal caso e metà dall’ambiente. Per fare un esempio un uomo di 107 anni di Molochio ci ha raccontato che all’epoca in cui era militare si ruppe una gamba e non potè partire in missione. Ebbene in quella missione il suo plotone fu sterminato. Quello è un “caso”, ma nelle nostre ricerche non è solo questo il significato di questa incognita. Esiste un altro tipo di “caso” in negativo, come ad esempio quello di nascere con un organismo predisposto verso qualcosa ma trovarsi in un ambiente opposto». Ma è vero che la Calabria ha un primato in tema di longevità? «Certo. Innanzitutto come distribuzione della longevità. Un primato è sicuramente il fatto che i maschi vivono più a lungo che nel resto d’Italia e nel resto d’Europa. Solo in Giappone, sull’isola di Okinawa, esiste tale primato». E cosa hanno i calabresi in comune con gli abitanti dell’isola di Okinawa?«Gli studi hanno dimostrato che l’alimentazione povera è un tratto comune di queste due realtà. Ma entrano in gioco altri fattori, di tipo genetico. Per esempio la zona intorno a Platì è uno dei posti dove i maschi vivono più a lungo e siccome lì c’è una maggiore omozigosità, il fattore genetico ha un aspetto di rilievo. Altri fattori riguardano il comportamento di alcuni geni, che tutti possediamo, ma che in ognuno di noi sviluppano delle varianti che possono dare o togliere un vantaggio».Genetica a parte, quanto incide il fattore umano sulla longevità dei calabresi?«Nei nostri studi facciamo un’azione di monitoraggio delle condizioni degli ultracentenari in Calabria. La fotografia di questa realtà ci dice che i maschi vivono più a lungo rispetto al resto Europa e che le donne sono nella media, cosa che porta a un rapporto più basso rispetto al resto d’Italia: in Lombardia c’è un maschio ogni cinque femmine centenarie, in Calabria uno ogni tre. I centenari calabresi, poi, hanno una minore propensione verso le malattie cardiovascolari, mentre nelle centenarie donne è stata registrata una prevalenza di depressione pronunciata rispetto ai maschi».

IL SERVIZIO INTEGRALE A FIRMA DI ROSITA GANCI CON TUTTI I DATI SULLA LONGEVITA’ DEI CALABRESI NELL’EDIZIONE CARTACEA DE IL QUOTIDIANO

IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA.IT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...