ARCI PIERA BRUNO su COSTITUZIONE COMITATO “MARE PULITO”

PAOLA E CULTURA RICEVE E PUBBLICA.

COMUNICATO STAMPA

 

Comitato “Mare Pulito”

 

 logo arci piera brunoSi è tenuta ieri la riunione finalizzata alla costituzione del Comitato “Mare pulito”. E’ stato voluto fortemente dall’ARCI Piera Bruno, che vuole dare voce alla voglia di cambiamento di molti, stanchi di stare a guardare il nostro “compagno di vita”, il mare appunto, mentre diventa una fonte di rischio per la salute dell’uomo. E’ necessario che tale comitato diventi una realtà che coinvolga le associazioni che desiderino fare proposte, in modo da poter analizzare e affrontare i problemi da più punti di vista. Non è utopicistico credere che la cittadinanza intera possa essere parte attiva della tutela del mare, perché se l’impegno parte dal basso si sa su che forze si può contare veramente.

Il mare è nostro e non può rimanere la “terra di nessuno”. Perché delegarne la salvaguardia se è qualcosa che ci appartiene? Il mare ci lega molto a Paola e non dobbiamo temere di ledere l’immagine della nostra città, ma, piuttosto, impegnarci a risolvere i problemi che hanno trasformato il nostro mare in una discarica. Nasconderli non significa risolverli.

Il Comitato “Mare pulito”, grazie al contributo di chi ha realmente competenze in materia, si è prefissato come obiettivi, cambiamenti a lungo termine atti a risolvere, con il lavoro costante, i problemi alla base dell’inquinamento marino, e iniziative imminenti che possano sensibilizzarci, rieducarci al riconoscimento del valore del nostro mare e far sì che il nostro impegno diventi espressione culturale sincera e duratura piuttosto che il tentativo di un’estate.

Le associazioni presenti che si sono interessate al progetto (Sub Aqua Diving Club, Azione Cattolica, Croce Rossa Italiana, Auser, Giovani Democratici, Arteaparte) hanno dato la loro disponibilità per costituire il Comitato ed esserne parte attiva, in modo da concretizzare le proprie proposte e quelle abbozzate dagli esperti intervenuti nell’incontro di ieri.

Il docente di Zoologia marina, Emilio Sperone, grazie alle sue competenze scientifiche e alla sua esperienza, ha fatto capire quanto importante sia l’educazione ambientale e come poter sfruttare il mare come risorsa ambientale, ma anche economica. Potremmo viver di mare, ma forse, ancora, non ne siamo consapevoli. L’istruttore subacqueo, Lucio Meldolesi, ha sottolineato, grazie ai video da lui girati nei fondali calabresi, quanto sia importante scoprire la bellezza del nostro mare e fare di essa il nostro biglietto da visita. Il bello è ciò che dobbiamo valorizzare e nella conoscenza di esso incisivi sono stati gli scatti del fotografo professionista Francesco Pacienza.

Dai loro interventi è emerso che, per quanto critica sia la situazione, abbiamo ancora dei margini di intervento. In tal senso i prossimi incontri del Comitato saranno volti alla scrittura e divulgazione di un decalogo di comportamenti da tenere per limitare nell’immediato l’ulteriore inquinamento delle nostre coste. Saranno, inoltre, organizzate iniziative ed eventi informativi che coinvolgeranno i paolani e, speriamo con il tempo, anche gli abitanti dei comuni circonvicini che davvero vogliano trasformare il nostro mare da discarica a risorsa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...