Lo scrigno dell’Aspromonte e le querce era post glaciale

La scoperta è stata fatta dai ricercatori dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, dipartimento agricoltura. Gli alberi hanno trovato il giusto ambiente dove potersi conservare ed avere la giusta evoluzione. Gli esemplari si trovano in una zona di vecchi boschi di rovere meridionale

Querce in Aspromonte

Querce in Aspromonte

REGGIO CALABRIA – Alcuni esemplari di quercia la cui origine può essere fatta risalire all’era glaciale sono stati scoperti all’interno di vecchi boschi di rovere meridionale nel Parco nazionale dell’Aspromonte. Gli studi che hanno portato alla scoperta scientifica sono stati effettuati dal Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Secondo le ricerche l’Aspromonte rappresenta un’area rifugio per questa flora terziaria che si è conservata ed evoluta nel tempo.

IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA.IT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...