Paola e S.Francesco 2012-2014

___________

450 anni fa, il 13 aprile, il corpo di S.Francesco di Paola fu riesumato dagli Ugonotti e dato alle fiamme.

Domenica 8 aprile, Pasqua di Resurrezione, su questo evento di inaudita ferocia e su altri argomenti  sempre inerenti al grande Santo, è apparso, sul Quotidiano della Calabria, un articolo firmato dal Correttore Provinciale dell’Ordine dei Minimi,  P.Rocco Benvenuto, storico dell’Ordine e giornalista.

Siviglia (Spagna). Museo delle Belle Arti. Martirio di San Francesco di Paola, sec. XVII, Lucas Valdés

Siviglia (Spagna). Museo delle Belle Arti. Martirio di San Francesco di Paola, sec. XVII, Lucas Valdés

Con un’esposizione competente che fa riferimento a solidi studi, l’autore  ha sviluppato  il lavoro in maniera ampia , articolata e avvincente  così da catturare l’attenzione dei lettori.

Della vita e della morte del grande Taumaturgo  sono stati esaminati e approfonditi aspetti poco conosciuti o conosciuti in maniera distorta e sono stati dati ampi chiarimenti sgombrando il campo da conclusioni superficiali a cui si era giunti nel passato. Il “martirio” post mortem  ad opera degli Ugonotti, la ricerca di qual è il reale aspetto fisico di S.Francesco, la storia delle bastonate  e tanti altri particolari hanno suscitato profonda emozione e, nel contempo, viva curiosità. E questo è solo un “assaggio”, così ci fa intendere P.Rocco, di ciò che potremo scoprire in seguito e, lasciandoci con un po’ di suspence, ci dà appuntamento prossimamente, sempre sul Quotidiano della Calabria.

Paola e Cultura 13/04/2012

___

CONVEGNO INTERNAZIONALE Ordini religiosi e santuari in età medievale e moderna – SANTUARIO DI PAOLA 4-6 giugno 2012

___

A S.Francesco, Luce della Calabria

Tu che hai saputo cogliere tutto del Vangelo e testimoniarlo,
vivi con noi giovani il disorientamento che ci rende dubbiosi
di fronte alle infide scelte del nostro tempo
e aiutaci a trovare la giusta via.

Aiutaci a superare gli steccati e le barriere di razza,
di ideologia, di classe, di colore della pelle,
di censo, di grado, di cultura.

Aiutaci a riscoprire tutti quei valori
che oggi rischiano di scomparire
sopraffatti dall’esasperato individualismo.

Aiutaci ad avere una fede profonda
per riuscire a superare quella precarietà
che è divenuta compagna inseparabile della nostra esistenza.

Tu, Luce della Calabria,rischiara il nostro cammino,
tienici per mano, avvolgici col tuo mantello
e fa che questa nostra terra, ferita ed umiliata,
possa trovare la forza di rialzarsi per offrirci un futuro migliore.
di Iuvenes

Paola e Cultura

27/03/2012

all right reserved 2012

___

SAN FRANCESCO DI PAOLA E IL PATRONATO SULLA CALABRIA

Il 2 giugno 1962, con il breve LUMEN CALABRIAE, che altro non è se non il compendio della eccezionale personalità del Grande Romito,

Il Beato Giovanni XXIII,il papa buono, proclamava San Francesco di Paola insigne Patrono e potente Protettore della terra di Calabria:

 «Luce della Calabria odierna, San Francesco di Paola, per la straordinaria santità della sua vita e per gli innumerevoli favori celesti ottenuti per sua intercessione, è venerato dagli abitanti di quella regione, con continui e speciali atti di culto»«Magnifica figura di eremita e di apostolo, di anacoreta e di benefattore del popolo, di asceta e di intrepido assertore dei diritti degli umili e degli oppressi, egli rispecchia le caratteristiche più spiccate della sua gente».

Ricorre,quindi,il 50° anniversario di questo importante riconoscimento e  Benedetto XVI ,attuale pontefice, ha concesso un anno giubilare (un anno di gioiose celebrazioni) con indulgenza plenaria  in onore di san Francesco di Paola .Indubbiamente questo è un evento che, per noi calabresi in Italia e nel mondo e per tutti i devoti di questo grande santo, assume una rilevante importanza, in quanto si rivela un’occasione per riflettere e per ritrovare nel suo messaggio un valido motivo e sostegno al nostro quotidiano affannarci in una società che ha dimenticato la dimensione religiosa della vita,sostituendola con altri e molteplici significati.Per  festeggiare questo eccezionale avvenimento, anche se si è gia proiettati verso il 2016  per i 600 anni dalla nascita del grande santo,il Sacro Mantello, con cui Francesco attraversò  miracolosamente lo stretto di  Messina,è “volato” per una bellissima avventura a Melbourne,in Australia,dove risiedono molti connazionali e dove sono stati organizzati festeggiamenti che,sicuramente, rimarranno nella memoria storica. Altre   manifestazioni,nei mesi precedenti, son state  messe in atto. Giorno 18 MARZO, dalla nuova Chiesa del Santuario, su RAI 1alle ore 11,verrà trasmessa,in mondovisione, la Santa Messa.Dal 13 al 27 maggio sarà possibile visitare la Sacra Cella di S.Francesco,aperta già in occasione del quinto centenario della morte,ma solo per poche ore.Molteplici saranno le iniziative   che prenderanno corpo nei prossimi mesi .   Vorremmo anche che il Santo Padre, in questa occasione imperdibile, ci onorasse della sua presenza come già fece il suo predecessore che rimase letteralmente affascinato dalla figura del santo e dalla intensa spiritualita che dal luogo promana e  fu estremamente colpito dall’entusiasmo della popolazione , in particolare dai giovani che, acclamandolo, lo costrinsero piu volte ad affacciarsi dal balcone ed ai quali rivolse   semplici ma incisive,indimenticabili parole.Con l’augurio che questa opportunità venga colta dalla nostra Regione come momento di rinascita e di rilancio,non solo spirituale ,ci affidiamo al nostro Santo  che tanto nella sua vita  si è speso per diffondere   tutti quei valori di cui abbiamo bisogno, perché ci accolga sotto il suo mantello e sia sempre per noi la luce che squarcia  le tenebre.

A Cura di Mariah Paula

13/03/2012

Paola e Cultura – all right reserved 2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...